lunedì 26 novembre 2012

2° ecografia 7+0

2° ecografia 7+0

la cameretta gestazionale è di 12mm ora.
C'è un embrioncino di 2.6 mm ma non vediamo il suo cuore.
E' così che si concretizzano tutte le mie paure,
di nuovo.
A questo punto il battito si sarebbe dovuto vedere.
L'unica speranza è che ci sia stato un impianto tardivo, ma di questa parola, ultimamente, mi sembra di farne abuso, mi sembra che tutto si stia tenendo con dei fili così sottili,come quelli di una ragnatela che al primo soffio possono spezzarsi.
C'è sempre un ma, un forse, un potrebbe essere, ma le cose quando vanno bene, non funzionano così.

Io non ho nemmeno più la forza di piangere.
Sono provata da questa situazione che da un mese esatto non è mai stata lineare è sempre stata solo in salita.
Come sempre.
Stiamo facendo i salti mortali, ma non basta.
Ho come la sensazione netta che intorno a me non si voglia accettare che per me le cose non cambieranno mai, mentre io so che è così.

Sono davvero molto stanca.


Venerdì nuova eco, se non si vedrà il battito, staccheremo i fili.

ore 21.27 aggiornamento
Perchè noi ti amiamo, comunque e qualunque cosa accadrà.
Perchè non sappiamo se il tuo cuore ora batte, ma (questo ma...lo odio...) abbiamo rispetto del tuo essere vita ora, in questo momento, anche se domani non dovesse più essere vita, anche se domani sentirò di nuovo quel vuoto.
Perchè fino qui non ci siamo mai arrivati, perchè questa è la nostra normalità, questa è la nostra realtà, di una vita in salita.
Perchè noi siamo tre in questo momento, tu, papà e mamma.
In questo momento, ora, in questo istante siamo noi tre.
E questo è comunque bellissimo.
Perchè ti amiamo più della nostra vita.
Comunque andrà, ora sei qui.

vi presento il piccolo cavaliere temerario (e chissenefrega della privacy, questo posto è tuo...) :

48 commenti:

  1. 7 settimane, Anna. Solo 7. Io il battito l'ho visto a nove. A 6 una cameretta con moooolta fantasia. Non voglio dirti di non soffrire, solo di aspettare. Ti prego, aspetta e tieni duro. Abbiamo bisogno di vederti di nuovo sorridere. Forza, Anna.

    RispondiElimina
  2. Anna, io non capisco, ci DEVI credere. Se tu non ci credi il tuo bimbo non ti sente! Dai, lo so che non mi conosci e puoi anche mandarmi a cagare...però in questo momento, tu possiedi nella pancia, qualcosa che io non ho e ti invidio. Non dovrei dirlo, ma credo tu possa capire. Anche se l'hai ottenuta con sofferenza, questa gravidanza TU CE L'HAI. Non sprecare questa occasione, raccogli la forza che ti rimane e sorridi, per lui, per te, per VOI.

    RispondiElimina
  3. Anna credo di non poter nemmeno lontanamente immaginare quello che stai provando, perchè ci sei già passata troppe volte.
    E' che ora quello di cui tu hai bisogno è di vedere quel battito, solo allora potrai lasciarti andare a sorridere.
    Ma adesso non ti possiamo chiedere questo.
    Ti mando un forte abbraccio e sono con voi.
    ti voglio bene

    RispondiElimina
  4. Cara Anna... in questi casi ci viene richiesta una cosa a dir poco impossibile... non pensarci, allontanare il pensiero, distrarsi e far finta di non avere un miracolo dentro di sè... io mi sento di consigliarti di raccogliere più positività possibile soprattutto da quel miracolo. In attesa di venerdì insieme a te, ti abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Piccolo cavaliere temerario, tieni duro...la tua mamma è qui....ti abbraccio!!!Laura A.

    RispondiElimina
  6. Aspetto venerdì e nel frattempo ti mando un abbraccio grande.
    Nanna

    RispondiElimina
  7. Ma cavolo nn si può sorridere in pieno x una volta??? Mannaggia... Ho iniziato la lettura con i 32 denti in mostra per finirla così :-(
    Annina restiamo lo stesso positive!

    With love Biú

    RispondiElimina
  8. non ricordo bene, ma la settima settimana non e' presto per il battito?
    dai, su, aspettiamo l'eco di venerdi' per sentire il tum tum tum!
    dita incrociate e crediamoci!

    RispondiElimina
  9. 7 settimane è presto, diamo tempo a questo cavaliere di sistemarsi per benino! Forza Anna DEVE andar bene! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Dagli ancora un po' di tempo. E datti ancora un po' di tempo. Fino a venerdì. Quel " non vediamo il suo cuore" mi ha fatto gelare il sangue.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  11. Anna cara, ti voglio bene. Prego con tutta l'anima.
    Raffaela

    RispondiElimina
  12. Prego con affetto, stima, speranza. In silenzio. Forza cuoricino
    Forza mamma e papà
    Love
    Vale


    RispondiElimina
  13. non voglio aggiungere parole, solo tu sai, io ti abbraccio e aspetto venerdi.
    sandra frollini

    RispondiElimina
  14. non scoraggiarti annina cara, non avere paura! aspettiamo insieme venerdì.
    ti tengo stretta stretta. <3

    RispondiElimina
  15. Ma basta con questa storia che se non siamo positive il bambino ci sente!
    come se fosse colpa nostra se i nostri figli muoiono!
    ma vi rendete conto di cosa vuol dire?
    vi rendete conto che già stiamo abbastanza male senza che ci ficchiate in testa altri dubbi, altre ansie, altre colpe??
    un pò di rispetto, cazzo.
    e adesso è MADNESS
    a volte sono i parenti
    ma avete tutti la verità in bocca?
    adesso siamo pure madri snaturate ed assassine?
    i nostri figli non restano con noi perchè non li amiamo abbastanza?
    e che dire allora di quelle donne che aspettano un figlio e nemmeno se ne accorgono e un giorno ops mi fa male la pancia ed esce il pupo
    o di quelle che non lo vogliono proprio e lo mettono al mondo per inerzia
    o di quelle che si strafanno di alcool ed eroina fino all'ultimo giorno
    ( e giuro, io sono stata in stanza assieme ad una STRONZA che era andata in overdose al NONO mese di gravidanza ed ha messo al mondo una bimba bellissima che hanno dovuto disintossicare, mentre io ho partorito mia figlia Jasmine morta a metà del settimo mese sine causa!!)
    come me lo spieghi MADNESS
    non l'amavo abbastanza?
    non le ho mandato pensieri positivi?
    sono una stronza 11 volte?
    e dai... smettiamola con le stronzate!

    io non auguro il male a nessuno
    ma mi piacerebbe tanto che solo per un istante
    - una piccola magia che poi svanisce -
    provaste il dolore che abbiamo provato noi
    l'angoscia che abbiamo provato noi
    l'essere una bara che cammina
    subire un raschiamento
    raccogliere i cocci dei nostri sogni.
    se proprio non riuscite a dire niente di intelligente sarebbe meglio sapere.

    scusa Annina
    ma non se ne può più!
    credo che farò un post perchè ho una rabbia dentro che mi sta uccidendo!
    --------------------------------------------------------------------------------
    io spero con tutto il cuore che sia un bimbo pigro
    che c'ha messo un po' per attaccarsi
    e che vada tutto bene.
    questo solo possiamo sperare.
    per i sorrisi ci vuole un po' di tempo
    non siamo macchine.
    ti abbraccio
    Adelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adelia no...
      non fare così ora...
      lo so che soffri come se stesse accadendo a te...
      sono passata anche per questo e ho smesso di sentirmi in colpa perchè non sono positiva...
      davvero, sono parole dette per cercare di aiutare...non arrabbiarti ti prego adelia

      Elimina
    2. Annina
      nemmeno io mi sento in colpa perchè non mi sento positiva
      se sarcasticamente si giocasse a figurine con gli aborti
      credo che vincerei io con i miei 11.
      sono solo stanca di sentire stronzate, consigli, idee, interpretazioni.
      al primo aborto ti dicono che è statisticamente nella norma, capita a tutte.
      al secondo ti dicono che è ancora nella norma
      al terzo la gamma delle stronzate si arricchisce indecentemente.

      quello che mi urta è che arrivano nel momento in cui siamo più vulnerabili e POTREBBERO farsi strada.

      "Lo bel tacer non fu mai scritto"...

      Elimina
    3. si lo so...
      mi sono così arrabbiata in passato.
      In questo momento sono arrabbiata con me stessa perchè sono partita pessimista. Questo non vuol dire che ucciderò mio figlio con la mia negatività ma che potrei stare meglio io sì però.
      D'altra parte, non trovo nemmeno giusto che intorno a me ci debbano essere solo persone positive a cui accadono belle cose, perchè io ho bisogno di mantenere in vita la mia "aurea positiva" ! Invece un sacco di gente fa così: ti allontana perchè non vuole sentire, non vuole vedere.

      Elimina
    4. essere positive
      cercare di vincere la paura
      provare a confortare
      è un conto, Annina

      dirti che DEVI essere positiva
      che DEVI crederci
      che DEVI amarlo
      che DEVI metterti su un sorriso ebete, cantare canzoni natalizie e ninne nanne e preparare la culla è inutilmente e stupidamente crudele.
      mi spiegherò meglio

      Elimina
    5. no..io ho capito perfettamente.
      Sto solo cercando di non arrabbiarmi, e vorrei non lo facessi nemmeno tu, perchè ho bisogno che tu rimanga forte per me ora.
      Perchè non voglio piangere e non voglio lasciar andare questi pensieri, perchè ora non ho spazio per il dolore. Ancora no.
      vorrei stringerti forte ora, e lasciarmi andare, lo vorrei per me e lo vorrei per te, ma non posso farlo, ora sono ancora una mamma che deve esclusivamente pensare al suo bambino e non a se stessa.

      Elimina
    6. ecco, così, vivi come puoi e come vuoi.
      io sono la tua roccia sempre

      Elimina
    7. ...complimenti... davvero tanto.. hai sofferto tantissimo e riesci ad essere roccia per Lei.. questi momenti che per te riviverli saranno di sicuro un tormento...complimenti davvero!

      Elimina
  16. Ecco, quando mi mancano le parole o non capisco nemmeno bene quello che leggo, c'e' Adelia.

    RispondiElimina
  17. Vi auguro, a te e la piccola creatura, che tutto vada per il meglio....non so che altro dire...e credo sia normale in questo momento pe rte non riuscire a sorridere. Non crucciarti anche per questo...vi penso...

    RispondiElimina
  18. Ciao Anna.
    Noi veniamo da due aborti e per caso sono passata nel tuo blog. Leggerti mi ha fatta sperare, sorridere ed ogni giorni entro qui per vedere se ci sono novità.
    Poichè ti capisco, e immagino con quale stato aspetterai ed tirerai sino a venerdì ti, anzi vi, abbraccio forte.
    Perchè credo nel tuo cavaliere temerario, credo che sia solo un pò pigro e credo nel cavaliere temerario di tutte noi. Che arriva, cambia idea e se ne và ma poi una volta per tutte tornerà per stare definitivamente con noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buongiorno Caterina, se ti fermerai qui, leggerai quanto questo argomento sia trattato qui.
      vorrei non leggere mai di altri dolori ma ho imparato che la condivisione lenisce le ferite.
      grazie per essere qui

      Elimina
  19. Una palla di magone nella gola, è incredibile quello che provo per questa situazione, per una persona che non conosco. MA vibra il tuo dolore in ogni tua parola, trema la tua voce scritta, fa male l'eco di ogni ma.
    Ti dedico una canzone degli SMITHS...sentila...
    OH PLEASE PLEASE PLEASE, LET ME LET ME LET ME...LET ME GET WHAT I WANT THIS TIME...
    La canto per te incessantemente. Aspetto e spero. Un abbraccio. Willy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. willy, stai diventando una presenza preziosa, soprattutto dopo aver raccontato della tua non ricerca attuale. Questa tua partecipazione è commovente, ma sei partita seguendo quella più complicata accidenti...non è quasi mai così. Di solito, dicono ma io non lo so, le gravidanze sono solo cose belle. Tante preoccupazioni, vabbè ci sta, ma tante cose belle...

      Elimina
  20. Anna no! Scusa se mi permetto. Io ero a 7+3 e niente battito. La mia gine ha voluto aspettare la nona. E il battito c'era eccome.
    Posso capire in parte come stai ora, sono state 2 settimane orrende. però aspetta se puoi. Eì cosi presto ancora. (io ero sicura dellla data del concepimento. Non ero più indietro)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok.
      va bene.
      io raccolgo le vostre esperienze e mi appiglio a questo.
      Non ho altre esperienze in merito.
      Solo il mio passato.
      che mi sta schiacciando e non va bene.
      Ora vi scrivo un post e vi dò i dettagli perchè l'ipotesi a cui vogliamo appellarci è che sia un attecchimento tardivo.

      ci provo dai.

      Elimina
    2. Più ti conosco e più penso che tu sia veramente speciale.

      Elimina
  21. o santo cielo!! ora lo strazio di aspettare fino a venerdi.. non oso pensare come ti senti.. senza parole.......... speriamo sia un attecchimento tardo e quindi si spiegherebbero le beta basse e la mancanza di battito... dai.. speriamo..

    RispondiElimina
  22. E' vero. Condividere e leggere altra storie aiuta. Perchè per un attimo ti rendi conto che non siamo soli e non capita solo a noi. Però è dura. Perchè per la maggior parte delle coppie avere un figlio è una passeggiata e un momento d'estasi mentre per a noi questo è stato tolto. Perchè quando poi capita come facciamo a stare serene? E non è giusto.
    Ti abbraccio forte forte e incrocio le dita con voi aspettando venerdì!

    RispondiElimina
  23. Quanta ragione, nelle tue parole, Adelia. Il dolore che è di chi c'è passata, e non si permetterà mai di parlare di "devi". Mai.
    Try walking in my shoes..."Prova a mettere i miei panni, poi se ne riparla",....questo è il senso.
    Girano proprio le palle a leggere quel "devi amarlo perché ti sente e poi se ne va!". E non diteci che dobbiamo essere toleranti, ci incazziamo e basta. Quando qualcuno mi ha detto "era ora, te lo meriti?" (?????????). In che senso malato? Io non mi merito nulla. Ho lottato ma è stata fortuna, caso, c...lo. E mi incazzo. Quasi che chi non ne ha alla fine non se li è "sudati".
    E non mi permetterò mai di dire a un'altra donna cosa deve fare. Mai nella vita.

    Mi spiace, tanto, di averti portato il mio "battito tardivo" come testimonianza. Si cammina sulle uova cercando di avvicinarsi a tanto dolore...A volte lo si fa con ingenuità. Spero di non averti fatto pensare "eccone n'artra....".

    Io questo guerriero lo voglio Sancho Panza, un po' pigrone.

    Un abbraccio.

    Chicca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Divinaringhio
      il "te lo meriti" è accettabile, perchè tutte meritiamo di essere felici.
      è il resto che non si può sentire.
      ti abbraccio e ti ringrazio di aver capito
      Adelia

      Elimina
    2. Hugs & kisses.

      Ci mancherebbe. Capire è la chiave. Tacere nel caso opposto.

      Davvero non me ne volere Anna. ti abbraccio.

      Elimina
    3. ma mica ce l'ho con te, e neppure Anna credo :o)

      Elimina
    4. no infatti divina, anzi, a me fa piacere quando mi raccontate le vs esperienze.
      Fatelo.
      mi tenete accesa la speranza.
      non fate che si spenga questa debole luce.
      va bene se mi raccontate, mi ci attacco con tutte le forze...

      Elimina
    5. Nuuuu! Lo so che non era rivolto a me, Adelia! Figurati. Adesso che Anna ha chiarito che le fa piacere sentire "che speranza c'è" posso tirare il fiato.
      Ripeto: qualsiasi cosa si dica è spesso superfluo. Temevo di urtare Anna con il mio portare la mia esperienza. A volte fa bene sentire che ce la si può fare, o sentire chi ce l'ha fatta. A volte fa stare solo male. Tutto qui. Questione di sensibilità.Stare accanto in modo giusto è difficile...

      Dai, Annina. Io spero nell'attecchimento tardivo.
      La guerriera è solo pigra!

      Un bacio a voi
      Chicca e Mirty

      Elimina
  24. Anna, è la prima volta che commento anche se seguo da tempo la tua storia, augurandoti con tutto il cuore che sia a lieto fine.
    Sinceramente, troverei alquanto strano se tu in questa fase della tua gravidanza fossi serena e rilassata, e non perchè io pensi che le cose andranno male, anzi...ma perchè credo che, con un'esperienza come la tua alle spalle, solo una lunga serie di dati oggettivi più che confortanti potrebbe, forse anche solo in parte, mitigare le ansie e le preoccupazioni che porti dentro.
    La mia storia è molto più "soft" della tua, ho avuto due aborti molto precoci senza necessità di raschiamento quando cercavo il secondo figlio, eppure ho vissuto tutta la gravidanza successiva col timore di trovare perdite di sangue ogni volta che sentivo sensazione di umido, anche quando ormai quella sensazione, a logica, avrebbe dovuto farmi temere solo una rottura delle membrane...nonostante tutto, mentre ti scrivo c'è un dolcissimo bombolone alla crema di quasi 10 kg che riposa nel suo lettino, mi piacerebbe poterti virtualmente inviare un suo sorriso, che ha il potere di risollevare lo spirito in qualunque situazione.
    Auguro a te e a tuo marito di vedere il cuoricino battere alla prossima eco.
    Spero che le mie parole non abbiano urtato la sensibilità di nessuno.
    Ciao,
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Serena,
      mi piace leggere le belle storie, mi fanno pensare che in un futuro che io non conosco, prima o poi succederà anche a me di viverle.
      grazie davvero.

      Elimina
    2. Grazie Serena, la tua è una bella storia che fà pensare positivo Anna e un pò anche me.
      E penso che siete tutte delle grandi, che siete arrivate fin qui e non smettete di combattere.

      Elimina
  25. Anna solo un grande abbraccio.

    RispondiElimina
  26. Anna cara... siete voi tre ora, ma non solo, perchè qui siamo in tanti, tantissimi a fare il tifo ed a pregare per voi... ti abbraccio

    RispondiElimina
  27. Anna, di pregare non sono capace ma ti mando tutto il mio affetto e la mia speranza.
    Anch'io confido nella pigrizia del tuo cavaliere e spero con tutta me stessa che venerdì riceviate solo belle notizie.
    Solo belle notizie.
    Ti abbraccio!
    Simo

    P.S. Adelia sei una grande donna!

    RispondiElimina

grazie per essere qui.